Home » Service e Assistenza Piscine » Trattamento dell’Acqua della Piscina » Pulire e Disincrostare le Pareti e il Fondo della Piscina

I Piscine Service puliscono pareti e fondo piscina e ti consigliano al meglio per garantirti una pulizia stagionale ottimale.

Gli antiestetici depositi calcarei che possono presentarsi sulla battigia, sulle pareti e sul fondo della vasca, dovuti alla durezza dell’acqua, ed i depositi di natura organica che galleggiano sull’ acqua possono essere facilmente eliminati grazie al trattamento di disincrostazione di Piscine Service.

Questi depositi sono dovuti a precipitazioni di calcare e pH oltre la norma, per cui vuotare la piscina ed utilizzare il prodotto Anticalcare per trattare direttamente sul problema, rappresenta la soluzione più efficace. Eseguendo l’operazione di disincrostazione a vasca appena svuotata evita che il calcare si secchi troppo e migliora la resa. Una volta avvenuta la pulizia della piscina, e in particolare del fondo e delle pareti, è necessario lasciare agire il prodotto per circa 5 / 10 minuti, per poi effettuare un abbondante lavaggio avendo cura di scaricare l’acqua mediante una pompa supplementare sommersa.

PiscineCastiglione-trattamento-acqua-immagine05

I quantitativi di prodotto variano a seconda dei depositi calcarei, delle dimensioni della vasca e di eventuali depositi organici frammisti a calcare (importante è mantenere la superficie umida di Anticalcare per il tempo sufficiente). La pulizia e disincrostazione della piscina assicura salubrità e disinfezione dell’impianto.

Se i depositi calcarei sono solo sulla battigia, che trattiene le impurità organiche, abbassando il livello dell’acqua di qualche centimetro è possibile effettuare una pulizia e disincrostazione efficace sulla zona di intervento. I depositi calcarei, che si presentano come un velo biancastro, saranno facilmente removibili con un panno ruvido imbevuto di Anticalcare, lasciato agire per 5 / 10 minuti e risciacquando infine con l’acqua della piscina. La piccola quantità di prodotto che precipita in vasca non altera la qualità dell’acqua.

Quando i depositi organici sulla battigia derivano dai materiali oleosi legati allo smog e alla sporcizia che galleggiano in superficie e si depositano sul bagnasciuga, la loro eliminazione dipende dall’utilizzo di un detergente alcalino: Deterliner. Agendo sulla zona interessata con questo prodotto specifico, basta attendere 5 / 10 minuti e fare un veloce risciacquo per ottenere risultati soddisfacenti e un’efficace pulizia e disincrostazione della piscina. La piccola quantità di prodotto che precipita in vasca non altera la qualità dell’acqua. Il doppio intervento si rende necessario solo in caso di depositi calcarei sulla superficie prima delle sostanze organiche o viceversa, eliminando prima uno e poi l’altro.

Per limitare i depositi calcarei in presenza di acque dure o ferruginose bisogna impedire la precipitazione dei sali di calcio, magnesio e idrato di ferro presenti nel’acqua, utilizzando il prodotto Sequestrante Calcio fin dal primo trattamento di disincrostazione.

Le dosi consigliate variano a seconda della durezza dell’acqua:
– da Kg 0,5 a Kg 1,5 per ogni m³ di acqua per una durezza massima di 50° F,
– per durezze superiori i quantitativi da usare possono raddoppiare.

Il prodotto non influenza né il valore del pH né il tenore del cloro ed è compatibile con l’Alga Stop. Il Sequestrante è da versare nello skimmer e/o nella vasca di compenso per le piscine a bordo sfioratore ad impianto funzionante per almeno 14 ore.

In caso di eccesso di cloro libero la sua eliminazione avviene tramite l’utilizzo del medesimo prodotto: il Sequestrante. Può verificarsi infatti la necessità di utilizzare dosi massicce di cloro per disinfettare o disincrostare l’acqua della piscina, accade conseguentemente che le quantità di cloro libero residuo risultino troppo elevate, l’applicazione di Sequestrante ripristina la corretta concentrazione di cloro libero. Immettendo nello skimmer e/o nella vasca di compenso per piscine a bordo sfioratore ad impianto funzionante, un dosaggio di 2 g/m³ il tasso di cloro libero si abbasserà di circa 1,00 ppm.