Home » Blog Piscine Castiglione » Tuffarsi In Piscina Anche In Autunno? Si Può!

Tuffarsi In Piscina Anche In Autunno? Si Può!

Prolungare la stagione in piscina | Piscine Castiglione

Autunno in piscina: la stagione non è ancora finita

L’estate, ahinoi, è giunta al termine: proprio oggi infatti diamo il benvenuto alla stagione autunnale e salutiamo quella del sole e delle vacanze. Se disponi di una piscina all’aperto forse a questo punto penserai che utilizzarla nei soli tre mesi estivi è un vero peccato, non è così?

In realtà, farsi un bel bagno in relax anche in autunno inoltrato è possibile, se si segue qualche accorgimento. Sicuramente è importante già in fase di realizzazione scegliere di posizionare la vasca nella zona più soleggiata del giardino, ma con l’aiuto di alcuni accessori e dispositivi per piscine è possibile ottenere il calore e il riparo adeguati per sguazzare in piscina anche a fine estate.

Metodi di riscaldamento dell’acqua

Prolungare La Stagione In Piscina | Piscine Castiglione

Essenziale per godersi la piscina quando il clima è più fresco è l’installazione di uno specifico impianto per il riscaldamento dell’acqua che permetta di raggiungere e mantenere le temperature ideali per il nuoto. I metodi per riscaldare l’acqua nella vasca sono diversi, e variano a seconda delle esigenze specifiche. Vediamone alcuni.

Pompe di calore

La via più utilizzata è quella di prevedere una pompa di calore che permetta di raggiungere e mantenere le temperature ideali per il tuo relax consentendoti di allungare la stagione balneare, in modo indipendente dalle condizioni atmosferiche, e lo fa in modo efficiente con costi di esercizio comparativamente bassi.

La pompa di calore permette di riscaldare l’acqua della piscina sfruttando lo stesso principio dei condizionatori d’aria invertendo semplicemente il ciclo caldo/freddo: infatti la pompa di calore, uguale esteticamente ad una unità esterna per climatizzazione, permette di scambiare energia con l’aria.

Le pompe di calore hanno un notevole rendimento anche a temperature prossime allo zero e sono maggiormente efficaci in termini di tempo per raggiungere la temperatura desiderata e per il mantenimento costante della stessa.

La dimensione e la potenza dovranno essere adeguate ai metri cubi della piscina ed alla zona geografica ove presente la piscina, particolare attenzione va data alla manutenzione della pompa di calore che deve essere lavata dal cloro e svuotata nei periodi di inutilizzo.

Scambiatore di calore

Lo scambiatore di calore acqua-acqua sfrutta lo scambio termico per conduzione attraverso elementi tubolari tra una sorgente di acqua calda, di norma generata da impianti di riscaldamento già esistenti come pompe di calore, caldaie a gas o elementi solari, e l’acqua del circuito secondario della piscina.

Generalmente gli scambiatori sono realizzati in acciaio inox o titanio a seconda della tipologia di trattamento chimico impiegato per la disinfezione dell’acqua. Le piscine dotate di trattamento con elettrolisi salina dovranno avere preferibilmente scambiatori di calore realizzati in titanio per evitare l’azione corrosiva da parte del sale.

Riscaldatore elettrico

I riscaldatori elettrici sfruttano la corrente elettrica come sorgente di calore, il principio di funzionamento è similare ad uno scambiatore acqua-acqua ma senza la sorgente di acqua calda che, in questo caso, viene sostituito da una serpentina elettrica riscaldante.

I riscaldatori elettrici per piscina sono vantaggiosi per piscine di piccole dimensioni, nelle quali l’elevato costo del kWh viene compensato dal ridotto costo di implementazione impiantistica.

Pannelli solari per piscine

Tra tutti i sistemi di riscaldamento, questo è in assoluto il più ecologico: i pannelli solari consentono di sfruttare la potenza dei raggi del sole per aumentare la temperatura dell’acqua.

In questi impianti l’acqua della piscina sarà veicolata, attraverso apposito by-pass, all’interno dei pannelli prima del rientro in piscina, ottenendo così calore gratuito dai raggi solari.

Generalmente i pannelli solari sono realizzati con materiali plastici ad alta resistenza, proprio per questo motivo si adattano bene sia alla disinfezione dell’acqua con cloro che con elettrolisi salina.

Mantieni la temperatura con le coperture per piscina

Prolungare La Stagione In Piscina | Piscine Castiglione

Esistono inoltre alcuni accessori in grado di migliorare il rendimento dei sistemi di riscaldamento dell’acqua: parliamo delle coperture.

Infatti non solo in inverno ma anche all’inizio e alla fine della stagione estiva è molto utile disporre di una copertura per la piscina. I benefici sono molteplici:

  • Riducono la dispersione di calore e controllano la temperatura dell’acqua
  • Rallentano il processo di evaporazione
  • Proteggono la vasca da foglie, polvere e insetti

Per la stagione autunnale si può scegliere tra diverse tipologie di copertura, alcune tra quelle più indicate sono:

  • Le coperture isotermiche: sono la scelta ideale per la protezione della piscina durante la stagione estiva, proteggendo l’acqua e limitandone l’escursione termica durante la notte. Disponibili a bolle o a mousse, possono essere dotate di rullo avvolgitore manuale o motorizzato. Il loro punto forte è il risparmio: di acqua, di energia e di costi di gestione.
  • Le coperture telescopiche: ciò che le rende così funzionali è proprio la struttura telescopica in grado di far scorrere la copertura oltre il perimetro della piscina quando c’è il sole e di chiuderla interamente in caso di maltempo. Ecco perché queste coperture sono utilizzabili tutto l’anno: circondando completamente la vasca, la proteggono dagli agenti atmosferici in autunno e in inverno.

Ti è venuta voglia di un bagno autunnale e cerchi consigli su come riscaldare la tua piscina? Contatta il concessionario Piscine Castiglione più vicino a te per una consulenza su misura!

Richiedi informazioni