Home » Blog » Sport d’acqua: tutte le ultime tendenze

Sport d’acqua: tutte le ultime tendenze

Sta arrivando l’estate e con essa la voglia di rimettersi in forma in breve tempo. In questo blog abbiamo già parlato di come fare attività fisica nella piscina di casa e degli accorgimenti da prender in fase di progettazione della vasca stessa.

Oggi, invece, entreremo nello specifico degli sport d’acqua, ma prima vogliamo ricordarvi quali sono i benefici che si ottengono dal praticare fitness in piscina:

  • l’acqua riduce la forza di gravità ed il carico articolare; è quindi adatta a tutti coloro che hanno problemi di obesità, anziani, donne incinta etc.
  • In acqua si possono assumere molte più posizioni rispetto alla terra ferma ed il fisico ne trae vantaggio.
  • Facendo attività in acqua si stimola la micro circolazione.
  • Lo sport in acqua sembra meno faticoso, il fisico lavora in modo aerobico, quindi più intenso.
  • Lo sport praticato in acqua serve anche a migliorare l’aspetto respiratorio.

Se vi abbiamo convinti a praticare un po’ di sport d’acqua, non ci resta che indicarvi tutte le attività che potrete svolgere in piscina.

Innanzi tutto, sappiate che la disciplina più amata e praticata è ancora l’acquagym, perché rappresenta un’attività fisica completa e che da ottimi risultati. Si passa poi all’acquafin, disciplina che assomiglia in toto all’acquagym, ma nella quale lo sforzo fisico è maggiore, grazie a piccoli pesi applicati alle caviglie ed ai polsi. Per chi vuole aumentare ancora lo sforzo fisico consigliamo una bella pedalata in acqua, praticando acquabike o hydrobike, accompagnati da buona musica. Se siete dei lottatori vi consigliamo l’acquakikboxing, del tutto simile alla disciplina di terra, solo praticata in piscina. Se volete qualcosa di davvero estremo scegliete invece l’hydro-gag, un’attività a circuito eseguita in acqua, in cui si cambia posizione ogni 10-15 minuti.

Se non volete fare troppo movimento, scegliete invece l’acquarap, che, con l’ausilio di elastici, sfrutta il principio dell’allenamento isometrico, che consiste nel mantenere una posizione statica per alcuni minuti. Se vi piace galleggiare fate acquatraining, uno sport la cui particolarità consiste proprio nell’eseguire alcuni esercizi galleggiando sull’acqua e variando continuamente il ritmo dell’allenamento.
Tornando agli sport acquatici più conosciuti, immancabile è l’acquastep, caratterizzato dal salire e scendere dall’apposita pedana, coinvolgendo nei movimenti anche gli arti superiori.

Se non avete voglia di fare troppa fatica, ma volete praticare uno sport in acqua, scegliete l’acquawalking, ovvero camminate, camminate e camminate ancora. La passeggiata in acqua, si sa, ha un’utilità indiscussa per assottigliare gambe e caviglie, rassodare i glutei e sgonfiare.
E voi quale attività scegliete?