Home » Blog Piscine Castiglione » Che Permessi Servono Per La Costruzione Di Una Piscina?

Che Permessi Servono Per La Costruzione Di Una Piscina?

È arrivato finalmente il momento di realizzare un’oasi di pace nel tuo giardino? Una bella piscina sarà il pezzo forte!

Non vogliamo allarmarti ma tra te e la tua nuova piscina ci sono una serie di step che devi assolutamente affrontare per dare vita al tuo sogno.

Ottenere tutti i permessi è il primo passo fondamentale per costruire una piscina interrata.

Vediamo insieme quali sono le autorizzazioni necessarie per la costruzione di una piscina, come richiederle e a chi.

Comunica al Comune l’intenzione di costruire

L’idea di avere una piscina è allettante ma, oltre a farti prendere dall’entusiasmo e iniziare con progetti e preventivi, ti consigliamo di far verificare al tuo geometra di fiducia all’ufficio tecnico del Comune di pertinenza gli eventuali vincoli paesaggistici o norme presenti nel piano regolatore.

Nel caso in cui tu voglia realizzare una piscina in una zona vincolata, devi ottenere anche l’autorizzazione paesaggistica. Cosa significa in parole semplici? Potresti avere dei limiti nella scelta di colore, forma o dimensione della piscina. Però c’è il rovescio (positivo) della medaglia: potresti scoprire di avere carta bianca.

Sempre meglio conoscere questi dettagli prima di iniziare la progettazione, così da evitare perdite di tempo, non credi?

Costruire Una Piscina: dalla DIA al Permesso di Costruire

Sono due i titoli necessari per la costruzione di una piscina: la DIA e il Permesso di Costruire. Ma vediamo nel dettaglio di cosa stiamo parlando.

La DIA, Denuncia d’Inizio Attività, va presentata se la piscina consiste in un intervento pertinenziale (nel caso la piscina venga costruita su un terreno già di tua proprietà) e se la sua superficie non sarà maggiore del 20% del volume dell’edificio. Dovrai far presentare la DIA da un tecnico da te scelto (un professionista abilitato, il tuo geometra di fiducia per esempio) nel comune dove intendi costruire la piscina.

Il comune avrà 30 giorni per eventuali obiezioni, trascorsi i quali, potrai liberamente procedere alla costruzione della tua nuova piscina.

Quanto ti costa? Il costo della DIA prevede la parcella del tecnico incaricato alla presentazione della domanda e a cui si sommano poche decine di euro per le spese di segreteria.

Dal 2019 il Permesso di Costruire è obbligatorio. Secondo la sentenza 1913/2019 della Cassazione, la costruzione di una piscina implica la creazione di una nuova volumetria che risulterà come una nuova costruzione.

Nel caso in cui tu la voglia realizzare in una zona vincolata, oltre al permesso di costruzione, dovrai avere anche l’autorizzazione paesaggistica che richiede un po’ più di tempo e la pratica burocratica è comunque facilmente gestibile sempre da tuo professionista abilitato.

Qualcosa non ti è del tutto chiaro? Il concessionario Piscine Castiglione più vicino a te, saprà rispondere a ogni domanda e guidarti nella progettazione e costruzione della tua nuova piscina!

Chiedi a un concessionario esperto!
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, con le finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per informarti sui cookie o disabilitarli consulta la nostra Cookie policy.
Cancella