Home » Blog Piscine Castiglione » Piscine Con Acqua Salata: Una Valida Alternativa

Piscine Con Acqua Salata: Una Valida Alternativa

A cosa pensi se immagini una piscina con acqua salata?

Probabilmente alla sensazione di un tuffo nell’acqua del mare e al profumo della salsedine sulla pelle. In realtà quando si parla di piscine con acqua salata ci si riferisce a uno speciale tipo di disinfezione dell’acqua, alternativa ai tradizionali prodotti a base di cloro.

La concentrazione di sale nell’acqua di queste piscine è molto bassa: circa 5 grammi per litro, decisamente inferiore a quella che si trova nell’acqua di mare che in media è di 35 grammi per litro.

Ora che la differenza tra i due tipi di piscina è un po’ più chiara, ti starai chiedendo “Ma quali sono i vantaggi di scegliere il sistema di disinfezione con il sale rispetto al cloro?”

Acqua pulita e igienizzata in ogni momento, senza errori

Monitorare costantemente con controlli periodici lo status dell’acqua nella tua vasca è fondamentale per il tuo benessere e anche per quello della tua piscina!

Il cloro è uno dei prodotti più usati per trattare l’acqua ma ad alcune persone può risultare non gradito, per questo esistono delle valide alternative: una di queste è l’elettrolisi del sale. Attraverso questo processo chimico, la generazione di acido ipocloroso avviene in maniera continua e regolata, per garantire una costante auto-pulizia della piscina.

Cos’è l’elettrolisi del sale?

Come detto poco fa è un semplice processo chimico: il comune sale da cucina, sciolto in acqua, si scompone nelle molecole di sodio e cloro. Quest’ultimo, come tutti sappiamo, è un agente disinfettante naturale.

L’uso del sale è un esempio di sistema di disinfezione efficiente e sostenibile: le piscine con acqua salata, infatti, sono considerate più naturali perché limitano l’utilizzo di prodotti chimici.

Posso convertire una piscina normale in una piscina con acqua salata?

La risposta è sì! Per trasformare una classica piscina interrata o fuori terra in una piscina con acqua salata basta installare un cloratore a sale: si tratta di un apparecchio che dà il via al processo di elettrolisi salina.

Una volta installato l’apparecchio, devi solo versare il sale granulare in vasca. Il processo elettrolitico consente una disinfezione costante, mentre la sonda per il pH ne monitora il valore.

Se vuoi convertire la tua piscina tradizionale al sistema di disinfezione con elettrolisi salina devi sapere che ci sono dei piccoli accorgimenti da tenere presenti, soprattutto per quanto riguarda gli accessori a contatto con l’acqua. Un esempio? Valuta bene il tipo di acciaio dei tuoi accessori in vasca (se presente); potrebbe essere necessario sostituire tali accessori con quelli che resistono alle alte concentrazioni saline.

Perché scegliere una piscina con acqua salata?

Oltre all’importante questione della disinfezione dell’acqua, ci sono altri fattori da tenere in considerazione quando dovrai fare la tua scelta.

L’acqua salata in piscina è comune nei centri benessere per la thalassoterapia, impiegata a scopi cosmetici e curativi. Puoi sfruttare le proprietà terapeutiche di alcuni tipi di sale anche a casa tua!

Un altro vantaggio, ma non meno importante: con la clorazione naturale dell’acqua ti serviranno meno prodotti chimici, come il cloro granulare o in pastiglie. Questo significa che anche l’impatto sull’ambiente è decisamente più sano e sostenibile.

L’idea della piscina con acqua salata ti ha conquistato ma ti serve qualche informazione in più? Il Service di Piscine Castiglione può darti l’assistenza di cui hai bisogno per realizzare tutti i tuoi desideri!

Scopri Tutte Le Alternative Al Cloro
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, con le finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per informarti sui cookie o disabilitarli consulta la nostra Cookie policy.
Cancella