Rinnovare la piscina: detrazioni fiscali 2018 ~ Piscine Castiglione
Home » Blog Piscine Castiglione » Rinnova la tua piscina e risparmia: guida alle detrazioni fiscali 2018

Rinnova la tua piscina e risparmia: guida alle detrazioni fiscali 2018

Chi ha rinnovato la piscina nel 2017 sa quanto sono vantaggiose le agevolazioni fiscali sulle ristrutturazioni edilizie. Se ti sei pentito di non aver colto la palla al balzo, non ti preoccupare: la Legge di Stabilità ha confermato le detrazione del 50% anche per il 2018.

Le piscine rientrano in questa normativa? Le piscine interrate sono considerate parte integrante della casa e per questo i costi sostenuti rientrano nelle agevolazioni fiscali.

Tutti i costi sono detraibili? No, solo quelli sostenuti per ristrutturare o rinnovare una piscina già esistente. Non sono quindi compresi i costi di installazione di una nuova piscina interrata.

Come richiedere la detrazione fiscale del 50%

Le spese che sostieni per rinnovare la piscina sono compresi nei costi di ristrutturazione della tua casa. Puoi trarre vantaggio dalle agevolazioni fiscali fino a un limite massimo di 96.000€ per ciascuna unità immobiliare e fino al 31 dicembre 2018.

Per richiedere la detrazione fiscale devi presentare i bonifici bancari con cui hai pagato i vari lavori.

Ecco cosa deve essere specificato:

  • il codice fiscale di chi richiede la prestazione
  • il codice fiscale o partita IVA di chi effettuerà i lavori
  • la causale del versamento
  • il riferimento alla norma agevolativa

Gli istituti di credito ti proporranno dei moduli precompilati, però ti consigliamo di rivolgerti a al tuo commercialista: un minimo errore ti farà perdere il diritto di accedere alle agevolazioni.

Quali lavori sono ammessi alla detrazione fiscale

Il 2018 è l’anno ideale per rimodernare la tua piscina. Vediamo ora quali lavori e migliorie sono ammessi alle agevolazioni fiscali.

Se vuoi rimettere a nuovo la tua piscina ci sono varie tipologie di ristrutturazioni che puoi prendere in considerazione:

  • Ristrutturazione parziale: comprende tutti i lavori finalizzati a valorizzare l’estetica della piscina, come per esempio la sostituzione dei rivestimenti della vasca, del bordo vasca o della pavimentazione, sono incluse anche le modifica del sistema di riciclo dell’acqua (da skimmer a sfioro e viceversa)
  • Ristrutturazione totale: quando si intende rivoluzionare la piscina nelle sue forme e dimensioni o fare altre modifiche funzionali che migliorano le performance del tuo angolo di benessere, come l’impianto di riscaldamento e di filtrazione
  • Ristrutturazione dell’impianto: in quest’ultimo caso si interviene soltanto sugli impianti elettrici o idraulici, ossia tubazioni, filtri, pompe e dosatori.

Le spese che rientrano nella detrazione fiscale del 50% comprendono tutte quelle che hai sostenuto per i lavori di ristrutturazione: i diritti pagati per le concessioni, le spese di progettazione, quelle per l’acquisto dei materiali e non solo.

È da tempo che vuoi sistemare la tua piscina? Nel 2018 lo puoi fare risparmiando, rivolgiti a Piscine Castiglione!

Ristruttura la tua piscina
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, con le finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per informarti sui cookie o disabilitarli consulta la nostra Cookie policy.
Cancella